COVID-19: rinvio delle udienze e sospensione dei termini fino all'11 maggio 2020

Il Decreto Legge 8 aprile 2020 n. 23 "Misure urgenti in materia di accesso al credito e di adempimenti fiscali per le imprese, di poteri speciali nei settori strategici, nonché interventi in materia di salute e lavoro, di proroga di termini amministrativi e processuali" prevede, tra le altre misure urgenti, anche l'ulteriore differimento del termine previsto per il rinvio delle udienze e per la sospensione dei termini processuali. Nel Comunicato Stampa n. 39 del Consiglio dei Ministri si legge, nello specifico, che il decreto prevede: "lo spostamento, dal 15 aprile all’11 maggio, del termine concernente il rinvio d’ufficio delle udienze dei procedimenti civili e penali pendenti presso tutti gli uffici giudiziari, nonché la sospensione del decorso dei termini per il compimento di qualsiasi atto dei procedimenti civili e penali (indagini preliminari, adozione di provvedimenti giudiziari e deposito della loro motivazione, proposizione degli atti introduttivi del giudizio e dei procedimenti esecutivi, impugnazioni e, in genere, tutti i termini procedurali). Si intendono altresì sospesi, per la stessa durata, i termini per la notifica del ricorso in primo grado innanzi alle Commissioni tributarie".

Post recenti

Mostra tutti